Aspetti giuridici della vendita all’asta di opere d’arte

SOMMARIO: 1. Premessa. – 2. Le parti della transazione – 2.1 Le Case d’Aste.2.2 I fornitori: collezionisti e artisti.2.3 I clienti. – 3. Inquadramento normativo della vendita all’asta di opere d’arte nell’ordinamento italiano. – 3.1 In particolare. Il mandato a vendere e la mediazione. – 4. Lo svolgimento dell’asta – 4.1 Fase preliminare. 4.2 Fase di svolgimento.4.3 Fase di aggiudicazione.4.4 Il pagamento del prezzo e delle commissioni.
1. Premessa.
L’ordinamento italiano, a differenza di quanto accade in altri Paesi, non disciplina in modo organico la vendita all’asta né descrive compiutamente il significato del termine “asta”.
La definizione di vendita all’asta deve essere, dunque, ricercata nella prassi del commercio e, in via ancora più generale, nella teoria economica del settore, la cui dottrina la qualifica come “meccanismo di allocazione delle risorse caratterizzato da un particolare insieme di regole che presiedono allo scambio”1.
Per precisare, dunque, quali siano i tratti salienti della vendita all’asta, occorre analizzarla sotto due distinti profili:
– il rito officiato dal banditore;
– le regole giuridiche che la sottendono.