Contratto di factoring e fallimento del Fornitore: aspetti critici

Sommario:

1. Premessa. – 2. La definizione del contratto di factoring. – 3. La Legge 21 febbraio 1991 n. 52. – 4. Il fallimento del cedente/Fornitore.

1. Premessa

E’ possibile individuare nello sviluppo e diffusione del contratto di factoring lo schema atipico che più tipicamente riproduce le caratteristiche proprie della recente emersione delle nuove tecniche contrattuali non codificate nel nostro ordinamento giuridico.

Al fine di comprendere il successo ed il consenso raccolto da tale schema contrattuale nell’attuale mondo economico è opportuno ripercorrerne brevemente le vicende storiche che hanno caratterizzato la sua diffusione come strumento indispensabile per la vita delle imprese.

Tale genus contrattuale si sviluppa in Inghilterra agli inizi del XVI secolo e si diffonde successivamente in Nord America grazie ai Padri Pellegrini i quali denominarono agent and factors i propri incaricati alla vendita delle merci prodotte nelle colonie sui mercati della madrepatria.