La garanzia dinamica di redditività della società.

Sommario:

1. Introduzione – 2. Le garanzie sulla redditività – 3. La stipulazione dell’earn out – 4. Le tecniche redazionali – 5. I riflessi nelle operazioni di leveraged buy out e di private equity.

1. Introduzione.

L’accoppiata “Warranties and Representations”, parafrasando il Mozart del Così fan tutte, è un po’ come l’araba fenice: che vi sia ciascun lo dice, cosa sia nessun lo sa.

Un binomio che ormai fa parte della vulgata concernente le acquisizioni societarie e che ha iniziato a circolare nel nostro panorama giuridico a seguito di importazione, più o meno acritica, dalle libraries degli studi di consulenza anglo americani.

Un’endiadi che troppo spesso è considerata e utilizzata come un super contenitore, un contratto nel contratto, in cui inserire dichiarazioni e garanzie di ogni tipo da parte del venditore (ma anche da parte dell’acquirente) a prescindere dalla corretta individuazione delle categorie coinvolte.

Così, preliminarmente, per fare ordine:

· representations sono dichiarazioni attestanti verità descrittive attinenti al patrimonio sociale e alle partecipazioni oggetto di compravendita;

· warranties sono garanzie pattizie circa il verificarsi o meno di determinati eventi riguardanti le partecipazioni e i profili patrimoniali e reddituali della società.