La risoluzione alternativa delle dispute (adr) nel mondo dell’arte

SOMMARIO: 1. Premessa – 2. Le potenzialità dei metodi ADR – 3. Arbitrato – 4. Mediazione – 5. Esperienze internazionali di ADR per arte e beni culturali – 6. Esperienze nazionali di ADR per arte e beni culturali – 7. Conclusione
1. Premessa.
Negli ultimi anni, il dibattito e le ricerche sull’uso dei metodi di risoluzione alternativa delle controversie (ADR) si sono progressivamente intensificati. Ciò è in parte dovuto alla crescita dei conflitti in ambito artistico, ma anche all’interesse dimostrato dai professionisti per questo peculiare campo del diritto. Infatti, nonostante vi siano dei casi in cui il giudizio ordinario rimanga il più appropriato, ad esempio quando si ricerchi un precedente giudiziario (per i sistemi di common law) o quando una delle parti non sia cooperativa, una causa legale non è sempre l’opzione migliore.
L’istante è spesso inibito dall’agire in giudizio in forza dei suoi costi elevati, della sua lunghezza, dal peggioramento delle relazioni delle controparti, dall’incertezza del risultato e della possibilità di soccombenza. Inoltre, non sempre è possibile instaurare una causa legale: il diritto in oggetto potrebbe essere prescritto o il foro prescelto non competente.