La verifica della fattibilità del concordato preventivo in sede di ammissione e di omologazione.

Sommario:

1. Premessa – 2. Il controllo in fase di ammissione – 3. Il controllo in fase di omologazione – 4. Conclusioni.

1.         Premessa

Le modifiche apportate dal D.L. 14 maggio 2005 n. 35, convertito in L. 14 maggio 2005 n. 80 alla disciplina del concordato preventivo, hanno aperto un ampio dibattito relativo all’estensione dei poteri del tribunale in sede di approvazione e di omologazione del concordato preventivo. Tale dibattito, che non è parso definitivamente sopito neppure a seguito della riforma del 2007, ha visto contrapposta l’opinione della dottrina, secondo cui le verifiche del tribunale devono limitarsi a un controllo meramente formale della completezza della documentazione a corredo dell’istanza di ammissione e di verifica delle maggioranze in sede di omologazione, all’opinione della giurisprudenza, secondo la quale la riforma del 2005 non avrebbe abolito il controllo di fattibilità